01/06/2016 – Con Erasmus Plus tirocini all’estero per Operatori Socio Sanitari

Al via il progetto di Mobilità individuale “Professioni Socio sanitarie in Europa”, finanziato dal Programma Erasmus+ e promosso da SFA – Soluzioni Formative Avanzate S.r.l., membro della Rete Nazionale di Diffusione Eroguidance Italy. Il progetto è rivolto a giovani in possesso dell’attestato di qualifica professionale di Operatore Socio sanitario e/o Operatore Socio assistenziale che, attraverso borse di studio, potranno svolgere un tirocinio formativo/lavorativo della durata di due mesi presso strutture sanitarie all’estero entro un anno dal rilascio del titolo. Partenze previste agli inizi di settembre 2016, in base alle indicazioni degli Organismi intermediari stranieri. Ai candidati sono inoltre richiesti i seguenti requisiti: essere cittadini italiani residenti in Italia; età compresa tra i 20 ed i 32 anni compiuti alla data di presentazione della candidatura; essere in possesso di un attestato di qualifica conseguito da non più di un anno presso Istituti – Centri di Formazione professionale del territorio nazionale, per le seguenti figure professionali di OSS – Operatore socio sanitario (percorso formativo di 900-1000h); OSA – Operatore socio assistenziale (percorso formativo di 700h); OSA-Operatore socio Assistenziale per l’infanzia, o per le demenze, per l’handicap, per gli anziani; Assistente Domiciliare e dei Servizi tutelari–ADEST; Operatore Addetto all’assistenza delle persone diversamente abili; Operatore Tecnico dell’assistenza che ha superato percorsi di riqualificazione in OSS – Operatore Socio Sanitario (percorso di riqualificazione di 420h). I paesi destinatari del progetto sono: Spagna (Siviglia), Francia (Bordeaux o Perpignano), Portogallo (Lisbona) e Irlanda del Nord (Derry -UK). I costi di assicurazione, viaggio, alloggio, trasporti locali e vitto all’estero sono interamente coperti dal progetto, che prevede anche un corso intensivo di lingua OLS nonché il rilascio del certificato Europass Mobility ed ECVET. La scadenza dell’avviso è fissata al 24 giugno 2016.