03/09/2014 – Bando per 35 nuove imprese da insediare a Città della Scienza

L’Incubatore d’impresa di Città della Scienza – sistema consolidato di spazi e servizi che opera sull’intero ciclo di vita delle startup e sulle sue interconnessioni con il mondo esterno – si rinnova: è stato presentato infatti un Bando per la selezione di nuove startup e spinoff, rivolto a tutti i soggetti che operano o intendono farlo in attività di carattere innovativo. 35 le nuove aziende che da questo autunno troveranno residenza nell’Incubatore nel quale potranno usufruire dei servizi specialistici volti a sostenerne la crescita e lo sviluppo. Le nuove imprese avranno inoltre a disposizione un ulteriore strumento di supporto grazie ad Unicredit, con cui la Fondazione Idis-Città della Scienza ha firmato un Protocollo d’Intesa finalizzato proprio ad agevolare la nascita, lo sviluppo e la competitività delle nuove imprese del territorio e favorire l’occupazione, valorizzando in particolare le potenzialità di giovani che vogliono affrontare un percorso imprenditoriale. UniCredit è infatti da tempo impegnato nel Mezzogiorno e in particolare in Campania ad agevolare le nuove imprese, specie se collocate nell’ambito di strutture di filiera al fine di favorire l’occupazione di giovani e di ricercatori capaci di affrontare percorsi imprenditoriali Per partecipare al Bando le imprese devono avere ad oggetto attività di produzione e/o di servizi legate ad alcuni settori prioritari: Smart Cities and Green Economy: ambiente, energia, cleantech, green mobility; Bio Economy: tecnologie medicali, biotecnologie, health, scienze della vita, agri-food, economia del mare; Creative Industries: advanced design, digital fabrication, new media, digital applications, smart education, culture, leisure; Nuove frontiere dell’Information and Communication Technologies: Internet delle cose, interfacce utente, dispositivi wearable, cloud computing, big data, security, realtà virtuale, nuove applicazioni e soluzioni per il web; Manufacturing 2.0: robotica, meccatronica, nanotecnologie, nuovi materiali, processi industriali.
Tra i servizi offerti alle startup ed agli spinoff selezionati vi è il supporto dalla fase di costituzione dell’impresa a quella di sviluppo, in particolare nella definizione del modello di business, elaborazione del business plan, ricerca di partner tecnologici, industriali e commerciali, assistenza nel fundraising. Tali servizi saranno articolati in base alle esigenze di sviluppo delle singole imprese. La permanenza massima di ciascuna impresa nella struttura è di 36 mesi. Per la partecipazione al bando, che funziona secondo la modalità “a sportello”, non è prevista una data di scadenza. Le domande pervenute ogni mese verranno esaminate la prima settimana del mese successivo da un’apposita commissione nominata da Città della Scienza, composta sia da membri interni, che da rappresentanti del mondo dell’Università, della ricerca, della finanza, dell’impresa. Il primo ciclo di valutazione si terrà nel mese di ottobre 2014 e riguarderà le domande di incubazione pervenute entro il 30 settembre 2014.