07/10/2014 – Al via l’apprendistato in azienda per studenti delle scuole superiori

La Regione Campania – con delibera n. 333 dell’8 agosto 2014, pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regionale del 15 settembre scorso – ha aderito al “Programma sperimentale di Apprendistato e di Alta formazione e ricerca” per lo svolgimento di periodi di formazione in azienda, per il biennio 2014-2016, rivolto agli studenti del quarto e quinto anno delle scuole secondarie di secondo grado. Con lo stesso atto la Regione ha inoltre condiviso la bozza di schema di protocollo – frutto della collaborazione tra i Ministeri dell’Istruzione, del Lavoro e dell’Economia, la Regione Campania e l’Enel – che favorirà nel biennio in questione l’assunzione di studenti delle classi 4° e 5° degli istituti tecnici del settore tecnologico ad indirizzo elettronica ed elettrotecnica presso aziende del gruppo Enel. Questa sperimentazione col colosso dell’energia elettrica coinvolgerà gli istituti tecnici anche delle città di Brindisi, Civitavecchia, Firenze, Mestre, Piacenza e Torino. Gli studenti individuati per la partecipazione al programma saranno assunti con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca per il conseguimento del diploma di istruzione tecnica. Il programma consentirà agli studenti di inserirsi in un vero contesto aziendale durante il percorso di istruzione, alternando la frequenza delle lezioni in classe, sui banchi di scuola, con la formazione professionale in azienda. L’adesione al programma dovrà essere deliberata dai Consigli d’istituto a seguito della quale verrà stipulata apposita convenzione con Enel per la selezione dei giovani studenti da assumere. Le selezioni degli studenti saranno effettuate direttamente da Enel, mediante somministrazione di questionari e lo svolgimento di colloqui conoscitivi. La sperimentazione si svilupperà durante il quarto e quinto anno del corso di studi e si concluderà con il conseguimento del diploma di istruzione tecnica. Per favorire l’ottimale integrazione tra apprendimento in aula ed esperienza lavorativa, ogni “studente-apprendista” sarà seguito da un tutor aziendale e da uno scolastico, indicato dall’Istituto. I percorsi del 4° e 5° anno saranno ridefiniti attraverso la progettazione congiunta tra scuola e impresa all’interno di ciascun Comitato Tecnico Scientifico in modo da realizzare un profilo caratterizzato da competenze e conoscenze che meglio rispondano alle richieste provenienti dai settori produttivi e favoriscano la transizione dalla scuola al lavoro. I periodi di apprendistato svolti in azienda saranno valutati e certificati e costituiranno credito formativo ai fini dell’ammissione all’esame di Stato. La presenza in azienda degli apprendisti-studenti è prevista, durante il periodo delle lezioni, per almeno un giorno alla settimana e, nel periodo estivo, dal lunedì al venerdì, per complessive 38 ore settimanali. Gli apprendisti verranno assunti al primo livello di inquadramento del Contratto Collettivo dei dipendenti del settore elettrico e sarà loro corrisposto un trattamento economico mensile in proporzione alle ore svolte in azienda, come previsto dall’accordo sindacale del 13 febbraio 2014.