10-01-2015 – Pubblicata l’ultima versione del Testo Unico sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha reso disponibile on line il testo coordinato del D.Lgs.vo 81/08 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro comprensivo degli aggiornamenti normativi intervenuti nel corso del 2014. Con la pubblicazione di questo documento, noto anche come Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro, prosegue l’adeguamento normativo della massima legge di riferimento del settore, una guida imprescindibile per quanti operano a vario titolo nel variegato pianeta della prevenzione e dell’antinfortunistica. Modificata anche la valutazione dei rischi. Tra le novità rilevanti intervenute, sono da segnalare la modifica degli articoli 28 comma 3-bis e 29 comma 3, previsti dall’art. 13 della legge 161/2014, recante “Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea”. Per quanto riguarda il primo aggiornamento, adesso è previsto che “in caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuto ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi elaborando il relativo documento entro novanta giorni dalla data di inizio della propria attività. Anche in caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell’adempimento degli obblighi di cui al comma 2, lettere b), c), d), e) e f), e al comma 3, e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”, mentre il secondo aggiornamento prevede una rielaborazione della valutazione dei rischi in occasione di modificazioni del processo produttivo o della riorganizzazione lavorativa. Tra le altre novità, i modelli semplificati per la redazione dei piani di sicurezza e l’applicazione delle disposizioni relative agli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e alle fiere in relazione al montaggio di palchi e set cinematografici e nell’allestimento di cantieri provvisori. Questo provvedimento, redatto sulla base di linee guida elaborate anche con la collaborazione dell’Inail, promuove prassi virtuose in un settore abbastanza complicato, quale il montaggio e lo smontaggio di palchi e cantieri temporanei, dove una buona organizzazione e lo scrupoloso addestramento degli addetti coinvolti possono fare molto per la prevenzione degli infortuni.