13/07/2015 – Al via i finanziamenti per la nascita e lo sviluppo di società cooperative

A partire dal prossimo 20 luglio sarà possibile la presentazione delle richieste di finanziamento a valere sul nuovo regime di aiuti finalizzato a promuovere la nascita e lo sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha infatti approvato – con decreto direttoriale del 16 aprile 2015, pubblicato il 21 maggio in Gazzetta ufficiale – termini e modalità per l’accesso alle agevolazioni previste dal decreto ministeriale del 4 dicembre 2014. Con tale decreto, il MISE ha istituito un regime di aiuto, finanziato con circa dieci milioni di euro a valere sul Fondo Crescita Sostenibile, diretto a promuovere la nascita e lo sviluppo di: società cooperative di piccola e media dimensione costituite, in misura prevalente, da lavoratori provenienti da aziende in crisi; società cooperative sociali; società cooperative che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata. Nelle Regioni del Mezzogiorno, inoltre, gli incentivi sono concessi anche per sostenere lo sviluppo o la ristrutturazione di società cooperative già esistenti. I finanziamenti a tasso agevolato, che possono coprire fino al 100% dell’importo del programma di investimento, possono essere richiesti dalle cooperative alle società finanziarie autorizzate. La durata massima dei prestiti, comprensiva dell’eventuale periodo di preammortamento, è fissata in 10 anni e il rimborso avviene secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, che scadono il 31 maggio e il 31 novembre di ogni anno La richiesta di finanziamento agevolato e la relativa documentazione devono essere presentate alle Società finanziarie, esclusivamente attraverso posta elettronica certificata, a partire dal 20 luglio 2015, ai seguenti indirizzi: a) CFI -Cooperazione Finanza Impresa Scpa, p.e.c.: cfi@pec.it; b) SOFICOOP sc, p.e.c.: soficoop@pec.soficoop.it. Entro novanta giorni dalla presentazione della richiesta di finanziamento, la società finanziaria conclude l’attività istruttoria e ne trasmette i risultati al Ministero dello Sviluppo economico. In relazione alle richieste ammissibili, il MISE conferma la disponibilità delle risorse necessarie alla copertura dell’operazione alla società finanziaria che procede, entro 120 giorni dalla data di ricezione della comunicazione, alla stipula del relativo contratto di finanziamento.