30/10/2015 – Rischio rumore, nuovo volume Inail sulla sua valutazione

Pubblicato da Inail – Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti ed Insediamenti Antropici (DIT) – un volume che raccoglie elementi essenziali inerenti la valutazione del rischio rumore. Lo scopo che si prefigge la pubblicazione è quello di raccogliere gli elementi essenziali inerenti la gestione dei rischi dovuti all’esposizione all’agente fisico rumore, con l’obiettivo di aggregare, in un contesto operativo, una serie di informazioni utili agli attori del sistema di sicurezza aziendale, Datori di lavoro e RSPP (Responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione) in primis. L’esposizione in ambiente lavorativo ad agenti di rischio di tipo fisico coinvolge in Italia milioni di lavoratori. Dati recenti reperibili dal sistema di sorveglianza delle malattie professionali, Malprof, evidenziano come oltre il 70% delle malattie di probabile origine professionale, nell’ultimo triennio, siano riconducili all’esposizione ad agenti fisici. La guida partendo dalla descrizione degli agenti fisici e di come questi, rumore compreso vengano annoverati e affrontanti nel D.Lgs 81/08, arriva ad affrontare punto per punto la vastità dell’argomento, parlando di infortuni e malattie professionali, valutazione dei rischi, calcolo dell’incertezza, mappatura acustica, classi di rischio. Il volume spiega le intenzioni e gli obiettivi della legge e come da qui discenda l’obbligo di riportare misure di prevenzione e protezione in essere, e il programma delle misure “atte a garantire nel tempo il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza”. Vengono trattati inoltre l’esame delle strategie di misura del rumore e la verifica dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) uditivi, proponendo un taglio operativo mediante il corrente riferimento a casi-studio. Il volume è disponibile per la consultazione anche in rete sul portale Inail.