30/11/2015 – Regione Campania: intervento straordinario per la competitività delle Pmi

Pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 64 del 2 novembre 2015, è operativa la misura “Intervento straordinario per la competitività” della Regione Campania che prevede l’erogazione di finanziamenti riservati alle piccole e medie imprese operanti nel settore industriale, commerciale, turistico e della valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e naturalistico. La misura, che prevede una dotazione finanziaria di 120 milioni di euro, intende favorire la realizzazione di nuovi investimenti, ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico – alberghiere, ivi comprese le strutture di servizi funzionali allo svolgimento dell’attività e alla valorizzazione e fruizione del patrimonio storico, artistico e culturale, nonché interventi volti al superamento delle barriere architettoniche, al rinnovo e aggiornamento tecnologico, al miglioramento dell’impatto ambientale. Sono considerati ammissibili i seguenti investimenti: immobilizzazioni materiali quali gli investimenti destinati alla creazione di un nuovo stabilimento, all’ampliamento di uno esistente oppure all’avvio, in quest’ultimo, di attività connesse con una modifica sostanziale di prodotti o processi produttivi, mediante razionalizzazione, ristrutturazione o ammodernamento e le immobilizzazioni immateriali quali gli investimenti in trasferimenti di tecnologia mediante acquisto di diritti brevettuali, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate. Le attività sono ammissibili alle agevolazioni a condizione che siano avviate dal giorno successivo alla presentazione, da parte dell’impresa beneficiaria, della domanda a valere sull’ Avviso. Ai fini della determinazione della data di avvio dell’investimento fa fede la data di sottoscrizione di un contratto a valere sul programma di investimento o di una conferma d’ordine a valere sul medesimo Programma. Il Programma di investimento deve in ogni caso concludersi entro il 31.12.2016 e potrà essere coperto fino ad un massimo dell’80% con risorse provenienti dal Fondo, il restante 20% dovrà essere coperto con mezzi propri del proponente. Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di finanziamento a tasso agevolato e coprano fino a un massimo dell’80% con risorse provenienti dal Fondo, il restante 20% dovrà essere coperto con mezzi propri del proponente. È possibile presentare la domanda in formato elettronico, fino a esaurimento delle risorse stanziate e comunque entro e non oltre il 31.12.2015, salvo proroghe, accedendo alla piattaforma informatica che Sviluppo Campania renderà accessibile attraverso link riportati sui siti internet www.sviluppocampania.it e www.porfesr.regione.campania.it. Lo sportello resterà aperto dal 2 novembre fino ad esaurimento delle risorse stanziate e comunque entro e non oltre il 31.12.2015, salvo proroghe.