La formazione come leva strategica per sopravvivere alla crisi.

Venerdì 18 ottobre 2013 Alfa Forma – l’Istituto di Ricerca, Orientamento, Formazione e Lavoro, accreditato dalla Regione Campania – ha organizzato presso la propria sede di Castellammare di Stabia un convegno sul tema “La formazione come leva strategica per sopravvivere alla crisi”.L’evento è stato l’occasione per condividere i risultati del percorso formativo “Addetto alle operazioni di supporto nella gestione domestica e di assistenza nella cura della persona” realizzato nell’ambito del progetto regionale “Welfare to Work”, finanziato con le risorse finanziare del POR FSE 2007-2013.Tale programma ha incentivato interventi formativi di aggiornamento delle competenze professionali di lavoratori sospesi dai processi produttivi, beneficiari di trattamenti di Cassa integrazione straordinaria in deroga, per favorirne il reintegro nelle aziende di provenienza.Al corso – svoltosi tra dicembre 2012 e maggio 2013 e durato 600 ore, di cui 400 di teoria e 200 di tirocinio pratico – hanno preso parte 18 lavoratori  presi in carico dai Centri per l’Impiego della Provincia di Napoli e beneficiari del trattamento di integrazione salariale straordinario.Sicurezza sul lavoro, legislazione sanitaria e sociale, psicologia e sociologia della relazioni umane, igiene della persona: sono queste alcune delle materie affrontate durante il percorso formativo.Quattro le imprese del settore socio-sanitario che hanno ospitato i corsisti in stage.Durante il convegno sono stati consegnati ai partecipanti gli attestati secondo quanto previsto dalla normativa regionale vigente.L’incontro è stato un momento di discussione e di approfondimento su un tema, quello della formazione per cassintegrati, che può rappresentare un’opportunità ed una sfida per rafforzare la sinergia tra le politiche industriali, occupazionali e formative.Tra i relatori Roberta Gaeta, Assessore al Welfare del Comune di Napoli, Rosa Maria Ramella, consulente Formez esperta di politiche sociali e i rappresentanti delle aziende che hanno accolto in stage i diciotto corsisti.

Reportweb.tv 19 ottobre, 2013

 

La formazione per assistenti termali.

Margherita Alfano è la direttrice di Alfa Forma, istituto di formazione accreditato dalla Regione Campania per un corso di operatore di assistenza termale. “Lo staff di Alfa Forma ha effettuato un’analisi dei Fabbisogni Formativi in Campania dalla quale si evince un andamento crescente dell’offerta lavorativa per le attività legate al comparto alberghiero – termale. Il turismo delle terme e del benessere, negli ultimi anni, nel nostro territorio, è sensibilmente cresciuto, pertanto, vista là difficoltà che molte strutture termali hanno nel reperimento di risorse umane qualificate nel settore, Alfa Forma ha programmato il corso per operatore di assistenza termale. Il corso – continua la Alfano – è rivolto a coloro che desiderano acquisire una qualifica professionale idonea per poter svolgere, in via autonoma o in collaborazione con altre figure professionali dell’area termale, attività indirizzate a promuovere e conservare la funzionalità e il benessere fisico della persona attraverso l’uso di tecniche applicative e mezzi di cura naturali termali; assistere e collaborare alla prevenzione, cura e riabilitazione delle affezioni che hanno attinenza con le cure termali. Possono partecipare al corso coloro che hanno assolto all’obbligo scolastico. Alla fine del percorso formativo si otterrà un attestato di qualifica professionale riconosciuto dalla Regione e valido su tutto I il territorio nazionale e nei Paesi membri della Comunità Europea. Il corso dura 600 ore, di cui 90 sono, di stage presso una struttura termale”. Per le iscrizioni ci si può rivolgere a Alfa Forma, in via Principe Amedeo, 6 (tel. 0818713780; fax 0813930305 – email: info@alfaforma.it).

Metropolis 29 aprile, 2011

Lavoro, al via i corsi Alfa Forma.

Castellammare di Stabia. Riconoscere le esigenze presenti sul territorio, formare i ragazzi e poi indirizzarli al mondo del lavoro. È questo l’obiettivo del nuovo centro di formazione Alfa Forma, che si propone di organizzare e svolgere corsi di specializzazione e perfezionamento di studenti, operatori e lavoratori da immettere nel lavoro e organizzazione di interventi formativi ad hoc in risposta alle esigenze delle istituzioni locali e delle aziende. «Si tratta di una realtà importantissima perché arriva all’occupabilità – Spiega Maria Falbo assessore provinciale allo Sport e ai giovani – è essenziale frequentare quei corsi che permettano l’acquisizione di competenze. Bisogna concentrarsi sulla ricerca e sull’analisi del territorio e poi avere dei periodi di stage di media lunghezza., In questo modo si consente al giovane di essere competente in materia in maniera tale da proporsi lui stesso alle aziende e dovranno essere i ragazzi facendo tesoro dell’esperienza di stage». Alfa Forma svolge attività di orientamento volte ad offrire ai cittadini tutti una mano per aiutarli a scegliere una direzione professionale da percorrere e al tempo stesso si propone di diventare un polo di ricerca sul mercato regionale e locale sulle esigenze e richieste di nuove professionalità da parte del sistema produttivo e indagini sociologiche sull’utenza. Il centro si propone di partire dalle esigenze della nostra utenza e dalle risorse attualmente disponibili per poter designare alcuni ambiti di intervento in relazione alle necessità in campo.

Roma 30 maggio, 2006

Inaugurata la sede cittadina di “Alfa Forma”, l’innovativo istituto di formazione professionale, che si propone essenzialmente di organizzare e svolgere corsi di pre-qualificazione, qualificazione, riqualificazione, specializzazione e perfezionamento di studenti, operatori e lavoratori ad immettere o già immessi nelle attività produttive operanti nei diversi settori: agricoltura, artigianato, sanità, industria e terziario e alla progettazione e organizzazione di interventi formativi ad hoc in risposta alle esigenze delle istituzioni locali e delle aziende in genere.
Alfa Forma, inoltre, svolge attività di orientamento, volte ad offrire ai cittadini tutti una mano per aiutarli a scegliere una direzione professionale da percorrere.
Il nuovo istituto si propone di diventare un polo di ricerca sul mercato regionale e locale sulle esigenze e richieste di nuove professionalità da parte del sistema produttivo e indagini sociologiche sull’utenza.
Oltre alla sede stabile, Alfa Forma ha aperto una sede anche in provincia di Salerno per poter esaminare un territorio più vasto e rispondere più da vicino alle esigenze di una utenza maggiore.
La struttura cittadina, in Via Principe Amedeo, presenta ampi locali opportunamente ristrutturati; la stessa si trova al centro della città e quindi facilmente raggiungibile dai mezzi pubblici, la scelta non è casuale, ma dettata dalla necessità di permettere a tutti coloro che vogliono servirsi dei servizi della scuola di poterla raggiungere con semplicità.

Metropolis, 27 maggio 2006